TEMPI DI GUIDA E RIPOSO AUTISTI - NORMATIVA CE 561/2006

Periodo di guida giornaliero Il periodo di guida giornaliero non deve superare le 9 ore
Il periodo di guida giornaliero può tuttavia essere esteso fino a 10 ore,
non più di due volte nell’arco della settimana
Periodo di guida settimanale Il periodo di guida settimanale non deve superare 56 ore e non deve superare l’orario di lavoro massimo di cui alla direttiva 2005/15/CE
Periodo di guida complessivo in due settimane consecutive Il periodo di guida complessivamente accumulato in un periodo di 2 settimane consecutive non deve 90 ore

 

INTERRUZIONI DELLA GUIDA

Interruzione del periodo di guida Dopo un periodo di guida di quattro ore e mezza, il conducente osserva un’interruzione di almeno 45 minuti consecutivi, a meno che non inizi un periodo di riposo
Interruzione frazionata del periodo di guida Questa interruzione può essere sostituita da un’interruzione di almeno 15 minuti, seguita da un’interruzione di almeno 30 minuti (le due interruzioni sono intercalate nel periodo di guida in modo da assicurare l’osservanza delle disposizioni relative all’interruzione di 45 minuti dopo quattro ore e trenta minuti di guida)

 

PERIODO DI RIPOSO GIORNALIERO

Periodo di riposo giornaliero I conducenti devono aver effettuato un nuovo periodo di riposo giornaliero nell’arco di  24 ore  dal termine del precedente periodo di riposo  giornaliero o settimanale.
Periodo di riposo giornaliero regolare  Ogni tempo di riposo ininterrotto di almeno 11 ore in alternativa, il riposo giornaliero regolare può essere preso in due periodi, il primo dei quali deve essere di almeno 3 ore  senza interruzione e il secondo  di almeno 9 ore  senza interruzione.
Periodo di riposo giornaliero ridotto  Ogni tempo di riposo ininterrotto di almeno 9 ore ; ma inferiore a 11 ore. (i conducenti non possono effettuare più di tre periodi  di riposo giornaliero ridotto tra due periodi di riposo settimanale)

 

PERIODO DI RIPOSO SETTIMANALE

Nel corso di due settimane consecutive i conducenti possono articolare il periodo di riposo settimanale in due modi. – due periodi di riposo settimanale regolare
(ogni tempo di riposo di almeno 45 ore)
– un periodo di riposo settimanale regolare ed un periodo di riposo settimanale ridotto di almeno 24 ore  (la riduzione è tuttavia compensata da un tempo di riposo equivalente preso entro la fine della terza settimana successiva alla settimana in questione).
Il periodo di riposo settimanale comincia al più tardi dopo sei periodi di 24 ore  dal termine del precedente periodo di riposo settimanale.